Connect with us

A proposito di Brizzi, ricordiamo il “fantastico” Ho sposato una vegana

Trash

A proposito di Brizzi, ricordiamo il “fantastico” Ho sposato una vegana

Brizzi, in cuor mio, colpevole, lo è sempre stato. Di aver scritto uno dei libri più fallaci del secolo: l’incredibile “ho sposato una vegana”

Un libro che, se finisse ogni sua frase con “non è assurdo?” invece che con “dai, che cosa divertente” sarebbe anche un libro piacevole, ma che così invece diventa il tomo più impossibile del mondo

dunque “Ho sposato una Vegana” , un libro che se mai si farà un processo gli avvocati dovrebbero agitare in aula molto più di qualsiasi video o testimonianza, è il racconto , verbatim, del romanticissimo corteggiamento di Brizzi a Claudia Zanella, sua moglie da tre anni fino a pare pochi giorni fa.

L’insistenza di Brizzi nel corteggiare la Zanella nonostante da subito lei si mostri come una grandissima rompicoglioni capace di menare delle pippe stratosferiche per un cornetto  (perchè appunto, è vegana, anche se io direi più “è un essere con molto, moltissimo tempo libero che passa quindi le sue giornate a documentarsi su ogni genere di comploddo111 mondiale e che probabilmente dovrebbe vivere in un eremo  per poter campare veramente come dice lei, anche se pure nella grotta di Nazareth troverebbe delle pericolose chimicità che impediscono allo stomaco di stare bene”) proviene a suo dire dal fatto che la Zanella sia un essere micidialmente bello, tanto da aver partecipato anche al programma del noto vegano e interessato al futuro ambientale del mondo Donald Trump di Miss Universo (Classificandosi immagino malissimo)

Brizzi non demorde e quindi dopo aver accettato un invito a cena vegana a casa della zanella nella zona uber chic di monteverde vecchio conclusosi con un nulla di fatto perchè lui non porta il suo certificato medico – giuro, sto parafrasando ma giuro- e aver giurato di rinunciare a stracchino a carne a lasagne e a maritozzi con la panna che la zanella nonostante una vita a roma dice di non aver mai visto (altra cosa che chiunque troverebbe anticulturale e triste ma che invece il Brizzi trova divertente) , i due iniziano una frequentazione dove lui arranca dietro come Gigi la trottola e lei se la tira come l’unica donna rimasta al mondo. Ma questo è il minimo. Una sera ad esempio i due trovano una lucertola (…) semimorta e chiamano un veterinario. Alla risposta “signora, ma lei davvero sta chiamando per una lucertola? ma torni a dormire” la Zanella perde la pazienza e chiama il pover’uomo “specista”: anche qua, la scena se colorita da vari “ma porcatroia” sarebbe stata ineccepibile, il Brizzi invece trova tra il carino e il san franceschiano che la moglie faccia siddetti spettaccoli.

il collare con gli anni non si allarga e in men che non si dica Brizzi è anche spinto a levatacce alle 6 del mattino e saputo dell’arrivo di una figlia non viene neanche incluso nella scelta del nome che passa tutta in mano alla moglie once again(come tutta la sua vita)

in definitiva Ho sposato una vegana, nelle intenzioni a metà tra testamento d’amore e quel programma che facevano su mediaset con la canalis e de luigi (aveva un nome?) sulle piccole storture di un rapporto di coppia un pò complicato, sembra in realtà una di quelle biografie-testimonianze di chi ha passtao anni in cult, à la scientology o simili. Il problema che Brizzi non sembra vedere, perchè accecato dall’incredibile bontà d animo (?) della consorte, è che non c’è nessun motivo al mondo per cui chi è vegano debba assoggettare al suo desiderio anche il compagno o chiunque gli stia vicino, soprattutto se lui non sembra per niente interessato e continua per mesi a mangiare di nascosto pasta all’uovo ai funghi e company (si puo dire che tutta la trama è questa, tral’altro),in più è molto dubbio il fatto che il regista (l’ex regista?) pensa che della vicenda siano divertenti i suoi “relapse” nel mondo del cibo vero, dipingendosi come una sorta di alvaro vitali monelletto e dipingendo invece la zanella come la voce della ragione che ogni volta lo riporta a casa dalle cruditè e il saluto al sole all’alba e le chiamate negli hotel per sapere se fanno un certo tipo di riso sennò non andranno in vacanza con gli amici, spiace, quando invece è tutto l’opposto.E’ lui il normodotato e lei la risibile fanatica

Insomma, consigliatissimo .Aggiungo che Il progetto grafico rip-off dai libri della littizetto mi mette di un istantaneo malumore ogni volta che lo incrocio sugli scaffali di tutto a metà a prezzo.

 

11 Comments

11 Comments

  1. Millicent

    12 Novembre 2017 at 14:56

    Io questa settimana ho vissuto fuori dal mondo e mi sono persa un po’ di cose. A parte sposare questa matta col botto dalla sguardo spiritato, mi puoi spiegare che casini ha combinato Brizzi? Trovo tanti articoli in cui si dice che si difende dalla accuse di molestie, ma chi l’ha denunciato? Sarebbe lui il “potente” regista italiano? #annamobene.

    • claudia mastro

      12 Novembre 2017 at 15:10

      brizzi è accusato proprio di stupro, e la denuncia non c’è perchè avrebbe patteggiato (ergo pagato) dietro le quinte a tempo debito. la accusano delle attrici credo…si in effetti sembrava dove esse essere sorrentino da come ne parlavano
      quello napoletano invece non lo posso nominare ma lo trovi negli articoli passati ai link in qui rimando…anche lui diretto in categoria “ma chi lo cunosc”

    • claudia mastro

      12 Novembre 2017 at 15:16

      si be, che deve fa? ammettere? anche louis ck ha negato fino allo svenimento e poi tutto insieme ha ammesso. idem spacey.
      ammettono solo quando non hanno voglia di pagare perchè le vittime sono una “svaria” come si dice a Roma, magari con brizzi sono una-due, fare del damage control è più facile, dico sempre penso eh…tral’altro se non erro è stato “sgamato” esclusivamente dalla descrizione data dalle iene e dal gioco all’esclusione più che da chiacchere di corridoio, e cioè: romano, produttore, regista, ultra40 enne. come ho già detto a monica, credevo fosse gabriele mainetti io, ma lui ha fatto un film solo. forse anche paolo genovese, ma credo non sia romano. insomma a dire la verità, pensavo che sotto questo profilo ce ne fosse piu d’uno da scartabellare. la brilli ha fatto addirittura un twit sponsorizzato in sua difesa e anche neri parenti (non il twit sposnorizzato ma insomma c’ha messo la mano sul fuoco) .what can i say? non si può mai essere sicuro di nessuno. anche a me non dava quest’idea ,ma alla fine chi lo conosce.

      • Millicent

        12 Novembre 2017 at 17:02

        Mi ero persa proprio il primo passaggio, leggevo di denunce di molestie ma non sapevo nemmeno se da parte di attrici o di altre. Ma stupro proprio non ne avevo sentito parlare! Comunque il fatto che lui abbia interrotto tutti i suoi progetti è sospetto, non fosse lui perchè lo avrebbe fatto?

        • claudia mastro

          12 Novembre 2017 at 17:25

          ma non solo ha interrotto tutti i progetti (che per altro magari continua un collaboratore quindi cambia poco: uno è un film in uscita a natale, siamo a meta novembre, suppongo sia quasi finito )ma addirittura ha venduto tutte le sue quote della sua societa di produzione ????
          ????
          per me è stato estromesso e dato che sarebbe uscito fuori hanno girato la cosa come no sono io che vendo tutto il mio pacchetto azionario

          • Millicent

            12 Novembre 2017 at 18:10

            Ho appena visto la puntata delle iene, che schifo tutto! Si comunque questo tirarsi fuori dalla società è quasi un’ammissione… forse prima di preoccuparsi di non mangiare le uova per non fare arrabbiare sua moglie sto stronzo doveva preoccuparsi di essere un essere umano decente.

          • claudia mastro

            12 Novembre 2017 at 18:48

            ahaha davvero… priorità queste sconosciute

  2. Monica

    12 Novembre 2017 at 15:14

    La sit com con De Luigi e la Canalis,si chiama Love Bugs2. Ma la moglie di Brizzi è folle,comunque a me Brizzi mai piaciuto ne come regista ne come scrittore e non riesco a capire il suo successo.Comunque se dovesse essere veramente colpevole è giusto che paghi.

    • claudia mastro

      12 Novembre 2017 at 15:21

      io non so, ho letto che se sono passati 6 mesi dal fattaccio (fattacci?) e nessuno ha denunciato, ormai è persa la causa, non gli farebbero nulla, in più ha patteggiato con la presunta vittima (sempre se è lui eh: cioè che violenza e patteggiameto c’è stata e sicura, ma chissà se è lui, sciuro il fatto che lui si sia licenziato da tutto è dubbia come mossa, non capisco chi gliel’abbia consigliata) quindi ormai, tutto finito.cmq guarda , a meno che lui non abbia pagato cash la vittima, basta fare un controllino ai conti, con gli spostamenti… non dovrebbe essere scienza lunare e scommetto che all epoca nessuno ha pensato a fare chissà che giri prima di depositare somme.col cavolo che pensavano di essere beccati

      • Monica

        12 Novembre 2017 at 15:32

        Che gran schifo,comunque anche Blatter è stato accusato di aver toccato il sedere di Hope Sole,il portiere della nazionale Usa…Mah,non hoparole,questi uomini così danarosi se proprio hanno voglia ma che andassero con le prostitute,perchè molestare donne che non ci stanno rischiando di perdere tutto.Non capisco.

        • claudia mastro

          12 Novembre 2017 at 15:33

          l’ho letto ora! vabbè blatter cercano di farlo fuori in tutti i modi…ora poi cose come toccare il sedere, guuardare nella scollatura, sono talmente difficili da provare che ho hai telecamere di sorveglianza a testimoniarlo o figlia mia rischi una controquerela….

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Trash

Advertisement
To Top