Connect with us

Il libro di Busy Phillips “this will hurt a little”

Hollywood

Il libro di Busy Phillips “this will hurt a little”

in realtà hurts a lot

Questo libro ,utilissimo per pareggiare i tavolini, di Busy “bff di Michelle Williams” Phillips,  ha la solita parte iniziale che io salto sempre sull adolescenza (aborto) e liceo (incontro col papa) e inizia più o men Quando Busy  si trasferisce all ‘ università della california o qualcosa del genere conosce il figlio di Tom Hanks, che qua pare descritto come la risposta americana a Laurence Olivier, col quale instaura una relazione quasi fratesca. In effetti la donna conosce solo queste due modalità: o relazioni in cui diventa una stalker ossessiva, o completamente asettiche , quasi ascetiche direi (compresa-stranamente-quella con l’attuale marito)

Tra tutte le sue incongruenze e lamentele (neanche una puntata di forum ha la quantità di lagnanze che produce Busy) ,la Phillips è abbastanza onesta nell illustrare quant’è abbastanza costoso fare l’attore, Ad  esempio la produzione di dawson creek nn copriva l’ affitto ai non stars grazie ad una formula quasi ladresca, ed essendo diventata la città dove giravano terribilmente cara, era al punto che “stavo praticamente pagando io per lavorare”. Ora che ci penso è un’altra lamentela anche questa  , ma almeno fa riflettere, cosa molto rara in queste pagine

Dawson creek appunto, si. Qui Busy conosce Michelle Williams che lei chiama migliore amica ma che è più che altro l’ennesima star che la incastra in quei rapporti al guinzaglio genere lei che  manda un biglietto d aereo per andarle a fare compagnia in australia perché si annoia mentre Heath gira un film o che le chiede di farle da babysitter all ultimo minuto perché ha voglia di sushi (litterally). Ma Busy trova tutto ciò fantastico, incluse cose come che Michelle anche all’ apice della jen lindley fama vestiva solo con  converse rovinate o che teneva i libri incolonnati in ogni angolo della casa da vera ragazza punk milionaria, tutte cose che mi davano fastidio solo a leggere, ed ha invece much disdain per Pacey , Katy (colpevole di fare ginnastica) e un pò anche Dawson ,così gia che c’era.

Cmq Busy finisce Dawson, va a girare altra roba, scrive il soggetto di un film di Ben Stiller (!!!), ma insomma gira abbastanza a vuoto, incluso un provino per Quentin Tarantino che pero aveva bisogno di un attrice di colore -mai scena più inutile fu concepita nell’ universo letterario, va davvero letta per essere creduta- almeno finché non conosce , tadan, il futuro marito! Ye!

Il marito ha tipo 8 anni piu di lei ma lei si propone nei racconti come una specie di moglie bambina e sono tutti all’ insegna del “can u believe it? marc e i suoi amici sono cosi vecchi! Non so mai di cosa parlano” inoltre sembra mal sopportare lui e tutto il suo giro  e non pronuncia mai le parole “I love him” , profondamente usate invece per il fidanzato che l’aveva incintata in concomitanza con un’altra, quello che l’aveva scopata su un tappetino di un auto e quello che le aveva rubato una sceneggiatura. La descrizione del loro rapporto sembra una lista di missioni della nasa , genere “a ottobre ci siamo fidanzati, poi ci siamo sposati, poi è nata mia figlia” . c’è molto più sugo nell’incomprensibile storia e astio a seguire per il fatto che lui non voleva festeggiare con lei il compleanno, appena conosciuti.

Best part: Heath Ledger e Michelle Williams che la trattano come una dama di compagna a gratis senza neanche andare al suo matrimonio.

Worst part: un inutile paragrafo sulla morte di Heath Ledger che sembra riattaccato dopo la fine del “romanzo” e in totale contrasto con tutto. Si vede proprio che gli hanno detto “metti qualcosa, che fa vendere” ma lei non  aveva letteralmente niente da dire.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Hollywood

Advertisement
To Top