Connect with us

le chicche trash dall’intervista a berlu di Kostanzo

Gossip Italiano

le chicche trash dall’intervista a berlu di Kostanzo

 

1)  berlusconi ha inventato le piste ciclabili

“ebbi per primo l’idea di una strada per i pedoni, una per le bici e una per le macchine. tutti mi guardavano male”

2)berlusconi come un albano qualsiasi ad un certo punto nei 60 va dallo scia di persia  (“venni accolto da lui, la sorella e la madre”)e ha delle esperienze extrasensoriali

“ebbi un presentimento. tornando dissi a tutti quelli che incontravo di non fare affari con la persia che qualcosa stava per succedere e infatti poi lo scia fu destituito”

3)la mamma di berlusconi è praticamente un capitolo de “la ciociara”

“mia madre era incinta di 6 mesi quando salvò una donna ebrea da un nazista, con un mitra, su un tram a milano”

4)Berlusconi ha calde e sentire parole per la pascale, di quelle che si usano di solito per le merendine kinder

“è bella dentro e fuori”

5)berlusconi non è un elettricista

“ma no, è solo che ho costruito io i quadri elettrici di mediaset”

6)berlusconi ha inventato la registrazione

“ho inventato la finta diretta”

7)berlusconi è sceso in piazza per noi

“io non volevo, ma dovevo salvare il mio paese dai comunisti”

8)berlusconi non sa bene comesi chiami il nuovo proprietario del Milan

“quel signore cinese”

9)è stata la mamma a convincerlo dopo una chiaccherata a letto, come coi bambini

“se te non scendi in piazza, non sei il figlio che abbiamo cresciuto” mi ha detto

10) berlusconi è pronto per la prova costume

“ho finalmente raggiunto il mio peso forma”

 

13 Comments

13 Comments

  1. Monica

    4 Novembre 2017 at 19:49

    Oh mamma!Non ho parole

  2. virginiamanda

    5 Novembre 2017 at 2:31

    Per fortuna che fai il sunto tu, così non bisogna guardarsela 😀
    Ps: Qui in Australia le solite rivistacce – credo New Look – danno per certa la sostituzione di Kim Cattrall con Nicole Kidman per il ruolo di Samantha! (Ahahaahahh)

    • claudia mastro

      5 Novembre 2017 at 12:09

      no seee impossibile, ma come tutti i problemi con KC nascono dal fatto che sjp vuole esse mega protagonista e invece kc è più brava!!!!
      te prego ahahaha
      ma poi nk accetrebbe le scene di nudo? e di dire le cavolate di sam?

    • Nadia Vitari

      5 Novembre 2017 at 14:01

      oh sei in Oz?

      • virginiamanda

        6 Novembre 2017 at 13:54

        Sì! Da più di un anno…

        • Nadia Vitari

          6 Novembre 2017 at 14:20

          Sto cercando come Una pazza di ottenere il work visa, come hai fatto?

          • Claudia

            6 Novembre 2017 at 17:40

            mio fratello dovette lavorare 3 mesi in una farm per ottenerla!

            alla fine è riuscito a stare 2 anni.

          • virginiamanda

            7 Novembre 2017 at 8:09

            Il mio compagno ha avuto un’offerta di lavoro da un’azienda qui e ci siamo trasferiti.
            A dire la verità a parte il clima e la sensazione di sicurezza, non capisco molto questa passione per l’Australia che hanno molti. Ti consiglio di non svenarti per venire qui, che in fondo non si sta in modo così diverso dall’Italia…

          • Nadia Vitari

            7 Novembre 2017 at 9:55

            Ma no che bello! In che settore? Se dovessi sentire di qualche azienda che assume stranieri ti prego pensami!
            Ma perche ‘ dici cosi’?

          • virginiamanda

            8 Novembre 2017 at 15:16

            Beh, se davvero ci tieni, ti consiglio di venire qui di persona e iniziare a fare il giro delle aziende del tuo settore che ti interessano, poiché al momento non c’è (quasi) disoccupazione, per cui se sei sveglia e in gamba – da quello che vedo io – non dovresti far fatica a trovare. Purtroppo trovare dall’Italia non è mai facile, perché le aziende hanno l’ansia del visto, e solo se ti conoscono di persona magari se la sentono di investire su di te.
            Per quanto riguarda me (ma davvero, è solo la mia opinione), non dico di stare male – ci mancherebbe – ma trovo l’Australia un po’ noiosa.
            Credo che sia un posto adatto per chi è amante degli sport, sogna la vita da spiaggia e che non ha bisogno né di stimoli culturali né dei legami sociali e familiari.
            All’inizio anch’io ero piena di entusiasmo, ma poi passa il tempo e ti rendi conto che non c’è mai niente da fare: concerti pochissimi, mostre non parliamone, spettacoli di strada praticamente inesistenti, i locali chiudono tutti prestissimo, non c’è la cultura dello “stare per strada” con un bicchiere o a fare una chiacchiera, generalmente mangiano presto e alle nove sono tutti sotto le coperte, hanno leggi proibizioniste sull’alcol e il poco che c’è ha prezzi elevatissimi.
            Alla lunga può diventare stancante.
            Tutto questo è la vita qui. E non farmi neanche iniziare il discorso che tutto questo si svolge a ventiquattro ore di volo dall’Europa e a dieci di fuso orario con l’Italia (quindi mantenere i rapporti con la propria famiglia e i propri amici diventa praticamente impossibile).
            Però, non ti voglio scoraggiare, è giusto che tu venga e veda con i tuoi occhi.
            Quale settore ti interessa?

            Ps: Scusa Claudia, mi sono fatta prendere la mano ed ho scritto un papiro!

          • Nadia Vitari

            8 Novembre 2017 at 16:01

            ma che strano, in che citta’ sei? io in realta’ ho vissuto all’estero tutta la mia vitas e da tre anni lavoro a Mumbai. vorrei trasferirmi principalmente per non perdere il mio ragazzo nei meandri di una relazione a distanza senza futuro. Io lavoro nella comunicazione e come business devlopement manager. con un agente sto provando il skill select come program administrator ma le chance sono poche perche proprio il mese scorso e’ stato declassified come low demand. invece di un agente sarei dispostissima a fare un accordo con un’azienda locale e lavorare gratis i primi mesi e sobbarcarmi delle spese burocratiche, guarda! purtroppo pero’ non ho alcuna connessione in loco e non e’ una proposta che si puo’ fare in cold calling! :/

          • virginiamanda

            12 Novembre 2017 at 0:12

            Allora io sono nella città più popolata d’Australia, la più famosa. Ho abitato per 11 anni all’estero, quindi conoscevo già la sensazione di malinconia e lontananza, ma qui tutto ha acquisito una nuova prospettiva.
            Per quanto riguarda te, ma guarda che veramente ti conviene proporti di persona alle aziende. L’economia va bene ed assumono, fatti un giro qui di un mesetto, soprattutto se hai il tuo fidanzato che già abita qui.
            La città dove si concentrano di più le grosse aziende è naturalmente Sydney, ma se vuoi distinguerti dalla concorrenza di altri italiani ed europei prova a puntare anche a Brisbane e Perth. Qui per le offerte di lavoro si usa molto indeed, dai un’occhiata ( http://au.indeed.com/Business-Development-Manager-jobs-in-Sydney-NSW ) e inizia a mandare cv, magari con l’indirizzo del tuo ragazzo.
            In bocca al lupo!

          • Nadia Vitari

            12 Novembre 2017 at 7:45

            grazie mille, sicuramente guardero’ bene il sito, il problema, per esperienza precedente e di un amico la’ con il working holiday, e’ che nessuno poi si sobbarca il problema di sponsorizzarti per il visto, anche se magari il tuo proilo a loro interessa. a parte professioni particolari in high demand, per cui allora puoi ottenere il visto tramite skill select del governo, non han bisogno di fare tutta la procedura per uno straniero , dato che trovano gente brava in loco!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Gossip Italiano

Advertisement
To Top