Connect with us

Dai ma perfavore, ora di Harvey Weinstein non lo sapeva nessuno…

harvey-weinstein-file-gty-jef-171009_4x3_992

Trash

Dai ma perfavore, ora di Harvey Weinstein non lo sapeva nessuno…

HO IL DUBBIO (slash certezza) che questa cosa di Weinstein sia la classica salita sul carro del vincitore, però del perdente. E non uso vincitore a caso, e neanche carro, vista la stazza della’accusato sicuramente colpevole.

Weinstein lo è sempre stato, vincitore, non sta a me dirvelo. Andate su google e se non volete, sappiate che un film su tre tra i vostri visti, l’ha prodotto lui. Significa che è una bella persona? No. Significa solo che era ovunque. E in quanto ovunque tutti sapevano quello che faceva.

Per la miseria, lo sapevo io. E come? Lo sapevo e basta . Vedevo Entourage, e la c’era un personaggio, un produttore violento e rissoso chiamato-lol, fa abbastanza ridere- Harvey Weintraub.

In più parliamo di un ambiente dove le voci volano. Per farne ricatti, per farne gossip da vendere, per farne richieste, semplicemente per spettegolare. Per farne sceneggiature. E’ hollywood accidenti, non il pulpito di Socrate. Insomma non è stato scoperto solo HW, ma tutti quelli che sapevano. E oh mio dio se sapevano tutti.

La lista di accusanti di molestieè praticamente il who’s who di la la land: tutte, da gwyneth a angelina, sono state molestate da Weinstein. Il suo ero un modo subdolo e sempre uguale: chiedeva massaggi, o le accoglieva seminudo in hotel

Già. pazzesco è? Però nessuno ha fatto nulla. Perché ? Perchè volevano continuare a lavorare. E’ andata cos’ per anni, finché qualcuno internamente alla miramax, per farlo fuori , ha mandato tutte le news in giro. Probabilmente il fratello. Insomma alla fine senza la classica lotta -fratricida,pergiunta- di potere avrebbe continuato per secoli

Ma il punto non è questo. Se chiedi a me, tra un uomo che fa il maiale e una donna che abbozza o cmq non denuncia la cosa, non so da chi schierarmi. Perchè ci sono una marea di modi per incastrare un’uomo così, soprattutto uno che non mi pare lo facesse proprio “con grandi precauzioni”. Bastavano due intercettazioni diverse con la polizia, e il gioco era fatto. Mi tocca pensare che nessuno volesse farlo. Perché c’è un altra cosa che non è stata detta: per quanto fosse un Mogul, entrare in contatto con HW era abbastanza facile

basta vedere la sua lista di scoperte: kevin smith, tarantino, affleck e demon:dei perfetti sconosciuti che non avevano girato NULLA,manco un corto, prima del loro essere prodotti con la miramax, a spesso neanche 25 anni.

Levi uno cos’ dal giro, chi ti rimane? quale altro produttore è disposto a darti carta bianca? anche se sei uno straperfetto sconosciuto che manco mamma e papà ? Per non parlare degli attori che era pronto a resucitare dall oblio e delle sue ormai infamous campagne pro oscar per i suoi prodotti. Mi dispiace ma Harvey fa comodo a tutti. Anzi faceva. E tutti lo sapevano. Anzi sanno.

pare brutto dirlo ma nessuno nel bene nessuno era come harvey. Nel male ahimè molti, anche il tanto compianto irving thalberg che ha persino un oscar dedicato alla sua memoria, e che affossà la carriera di anita page (leggetevi la storia si vi va) e chissà di quante altre, lei è solo la più eclatante: da attrice che riceveva più email della garbo a esiliata perchè non voleva fare sesso con lui (Era vergine)

Non sto minimamente giustificando la cosa, ma di solito queste “abbatiture” del nemico nascondono solo tanta ipocrisia e sono il classico “che qualcosa cambi perché nulla cambi”

14 Comments
  • Monica

    Hai perfettamente ragione

  • Roar

    Ahimè è così, anche se mi viene sempre da schierarmi dalla parte delle donne molestate (anche una richiesta fuori luogo che non sfocia in nulla è una molestia, perchè scatena delle reazioni di repulsione che in un modo o nell’altro rimangono impresse nell’intimo, per sempre), qui l’ipocrisia e il desiderio di mantenere lo status quo è palese. E mi urta anche che attrici e attori “anziani”, che sanno come gira quel mondo e gli sta pure bene, ora si dicano turbati, sconcertati e “caduti dal pero”. Tra questi, Meryl Streep mi ha fatto pure ridere quando ha detto “sono indignata, ma con me si è comportato bene”! Ahahah eh certo, ha prodotto il film The Iron Lady, cioè un prodotto di pochi anni fa, ergo eri troppo attempata per lui! Ahahaha

    • si ci manca solo che ci provasse con la streep ,ma per carità!
      si ma ad esempio prendi la argento, ok lui è stato un maiale sopraffino, ma lei negli anni ha continuato a farci sesso, e a lavorarci. tutte le persone che lo hanno denunciato (via twitter poi, non certo alla polizia) hanno delle belle foto sorridenti con lui anche anni e anni dopo gli attacchi.te l’ho detto, la mia versione è che lui faceva schifo a tutti ma comodo a molti:sganciava grana senza problemi, anche per progetti orrendi, e faceva un sacco di campagne pro oscar. se lo facevano fuori gli ricominciava fare la trafila paramount-mgm dove prima che un progetto viene “greenlighted” possono passare anni

      • Roar

        Davvero non ci sono denunce ufficiali in corso? Beh allora è una pagliacciata…
        Sulla collusione, purtroppo penso che sia un tratto comune in quell’ambiente (ma anche in altri). Il messaggio che passa è orrendo, questo è il peggio: i soldi, i lavori, la facilità dei progetti hanno annullato le molestie e le conseguenze emotive di queste. Lui è rimasto dov’era, a fare le sue maialate e le attrici coinvolte hanno buttato giù il boccone e via avanti… personalmente condanno lui ma anche loro (non sullo stesso piano magari), perchè hanno “sposato” lo stesso modo di pensare maschilista e antico come il mondo… E la cosa orrenda è che non succede solo ad Hollywood o in quei settori dove i milioni girano con facilità ( politica, multinazionali) ma anche in piccole realtà, dove la premura di essere qualcuno (brutta cosa) genera questi atti da entrambe le parti, vittime e carnefici e tutti quelli che sanno e tacciono di contorno.

        • no, lui ora è in un rehab e basta, in arizona
          paradossalmente -premesso che è tutto molto fumoso- chi ne esce meglio è la jolie: a porcata subita, ha preso e non c’ha più lavorato. Non come le altre

          • Roar

            vero.. probabilmente non ha avuto nessuna paura di non farcela pagando quel dazio… e del resto ha lavorato comunque!

          • Nadia Vitari

            Gwyneth ai tempi di Emma aveva fatto pure intervenire brad ma poi alla fine ci ha fatto ancora Shakespeare in love. Peculiare che fossero coinvolte anche queste col pedigree pero’, Arquette compresa

  • virginiamanda

    Allora, io sono perfettamente d’accordo.
    Questo è di certo un vecchio porco, ma di quelli che li vedi lontano un chilometro.
    Però ragionando un pochino anch’io mi chiedo: ma è possibile per una volta uscire dalla dialettica vittima/carnefice?
    Solo io ho amiche che quando erano single un po’ ci stavano, un po’ no, un po’ flirtavano, un po’ no e poi si stupivano se il tipo in questione ci provava?
    Lui era potente e loro delle attrici… ci sta benissimo che loro non fossero ingenue vittime innocenti e lui se ne sia approfittato.
    In alcuni casi magari loro se ne saranno pentite dopo, magari avranno detto di no al momento di “consumare”, magari altre (come la Jolie mi sembra di capire) avranno detto no subito e si saranno allontanate.
    E poi un’altra cosa.
    La Argento. Ora è grande, è una madre di famiglia e fa l’attrice da anni.
    Ma nel 1997 ve la ricordate?
    Stava con Morgan o poco ci mancava, erano i “belli e maledetti” e quando parlava sbiascicava.
    Magari in quel periodo non era lucidissima, questo si può dire? No perché se dici che forse non è esattamente la persona più attendibile del mondo allora passi ad essere un’aguzzina, una che non ha rispetto, una che non difende le donne etc etc etc…!

    • Roar

      La Argento a quei tempi non era affatto lucida, anzi. Probabilmente aveva una voglia matta di fare una vitaccia da star negli Stati Uniti, stanca di essere la figlia di in Italia (roba da provinciali) e probabilmente aveva premura di arrivare. Attendibile o meno, stupro o meno, lui era una brutta persona, lei come tante aveva dato via il corpo come merce pensando ne valesse la pena (e dalla carriera che ha fatto, boh, penso si stia mangiando le mani).
      La dinamica di fondo è brutta ma è antica come il mondo, si dovrebbe combattere prima di tutto quella… poi come dice Claudia: questo lo volevano far fuori, probabilmente per ragioni economiche o perchè stava sulle balle a qualcuno, da lì hanno tirato fuori dal cappello il suo “vizio” (risaputo) e scatenato un putiferio. Questa è Hollywood, l’America, ma anche il mondo intero.
      La dialettica vittima/carnefice rientra un po’ in quelle dinamiche mentali che per comodità definirei “demagogia”: purtroppo nell’intricatissimo contesto della violenza dell’uomo sulla donna (sempre usando termini generalissimi) esiste una quantità di sfumature comportamentali e mentali incredibile. Penso alla sindrome di Stoccolma, ma anche al semplice e potentissimo sentimento di paura, che blocca, omette e riesce pure a cancellare ricordi. Concordo con te che in questo caso particolare, i termini li hanno portati all’estremo e magari il discorso poteva essere affrontato in modo più obiettivo.

      • mi dispiace ma se uno davvero anche solo ma fa una battuta io lo rivolto come un pedalino, figuriamoci stupro. queste ci continuano a lavorare e ci si fanno le foto insieme, e poi commentano “ah, in quella foto ero così triste”
        mi sembra tutto assurdo. Mi sembrano trovate isteriche. mi sembrano baggianate queste denunzie via twitter invece che alla polizia, soprattutto.

        • Roar

          L’ambizione di queste supera ogni limite, è ovvio.
          La roba la stanno ingigantendo (senza carte alla mano) per cercare di ripulire l’immagine ma è dura. C’è da capire se questo prepotente fosse in grado di distruggere una carriera per un no, perchè apparentemente la Jolie, che ha detto no e non ha più lavorato con lui, la carriera l’ha fatta comunque. La Delevingne ha detto no e lui l’ha presa comunque per un film… quindi diciamo che sì, pare un po’ un circo.
          Sulle reazioni ti dico solo una cosa Claudia: io uguale (adesso, anni fa meno) rivolterei uno se mi dicesse una parola sbagliata fuori luogo…ma credimi non siamo tutte uguali e alle volte non è neanche questione di poca dignità: una mia cara amica ha subito un tentativo di stupro, la sua reazione è stata un raggelamento totale, si era spenta (tanto che il ragazzo che la stava molestando si è spaventato e ha smesso, per fortuna). Lei poi è stata malissimo per questo, si dava la colpa, si sentiva una poveretta, è andata dallo psicologo e mi ha raccontato che la reazione a quel momento è individuale e quasi inconscia. Per quanto lei avesse sempre detto che semmai le fosse successo avrebbe combattuto come una leonessa, c’è stato qualcosa di inconscio che l’ha fatta reagire all’opposto. Da quando ho sentito queste cose, la penso un po’ diversamente su ste faccende.

          • no ma rivoltare non nel senso di calcio in culo. anche io come ho raccontato sono stata nell ufficio di un produttore ambiguissimo. ahime non ha fatto nulla altrimenti denuncia e carabinieri alla maurizio mosca, ma ho subito chiamato le iene per chiedergli di mandare une sca, ma non l’hanno fatto.Io ho dovuto inventarmi un impegno improvviso. anche io ero sola, alle 19 e 30, di sabato, in un ufficio vuoto. non devi certo fare karate kid. é impossibile. con quel cristo d’uomo poi. ma non capisco come facciano a continuare ad averci a che fare.

          • Roar

            che rischio Claudia… mi ricordo che hai raccontato di come poi le Iene ti hanno riempita di domande quasi più fuori luogo dell’inconveniente che era capitato a te e che stavi segnalando… e comunque effettivamente ce lo stiamo chiedendo tutti come hanno fatto ad averci a che fare anche dopo… paura di non lavorare mai più? Lo scopriremo.. e soprattutto vorrei capire se si decideranno a denunciare le molestie alle autorità. Se non lo faranno, la cosa puzzerà moltissimo a mio parere.

    • a me dispiace dirlo ma di tutte le storie quella della argento è quella che sta meno in piedi, e non perché poi hanno avuto una relazione, ma perché la argento obbiettivamente ha avuto più tempo e modi rispetto alle varie arquette e company di parlare, non avendo più sta grande carriera da difendere, e quindi a mio parere non l’ha fatto proprio perché c’era una relazione vera e propria. Ma io non la condanno. ho letto l’articolo della lucarelli e sono completamente d’accordo con lei. Prima volta al mondo e probabilmente ultima.

More in Trash

To Top