Connect with us

Ho visto La La Land e non mi è piaciuto per niente

Gossip Italiano

Ho visto La La Land e non mi è piaciuto per niente

“Ho un provino domani! Non posso!”

La La Land non mi è piaciuto per un sacco di cose. Sembra “Glee: il film” e come canta e balla emma stone:! Com’è possibile che lei abbia fatto “Cabaret”???

poi vuole fare l’attrice ma non viene presa. MAI . Se non al finale.

Lui gosling, seb, trova lavoro come pianista  in un locale, ma con la richiesta del suo capo di non suonare mai jazz (e perchè poi?è un ristorante con luci soffuse! ) il titolare vuole solo jingle bells ma seb non resiste e fa un assuolino: risultato? LICENZIATO! si! neanche se suoni jazz all billionaire ti licenziano in tronco, dio santo

 

 

 

 

Continue Reading
Advertisement
You may also like...
8 Comments

8 Comments

  1. Roar

    17 Gennaio 2017 at 14:47

    Anche la Stone è iper-sopravvalutata… mai trovata bella (semmai carina, come attrice spalla di qualche commediola ma nulla più) e soprattutto mi dà fastidio quando parla: ha un modo fastidioso di tenere la bocca (che non so renderti a parole… come se fosse una mocciosa smorfiosa delle elementari che blatera cose). Poi non capisco questa cosa di creare coppie a forza: lei e Gosling, la Lawrence e Cooper… boh ma perchè? Una volta ste cose funzionavano davvero (Douglas-Turner per esempio)… io la chimica in queste nuove coppie non la vedo proprio!

    • Claudia

      17 Gennaio 2017 at 15:04

      ah la chimica è totalmente latente…. sembra la storia di due amici che in una scena fanno sesso ( a telec spent)

      si lei non è niente de che davvero però ha anche senso per sto fim:fosse stata un figone nessuno ci credeva che non prendeva MAI un provino

      che fylmaccio!

  2. Nadia Vitari

    17 Gennaio 2017 at 15:47

    soo andata a vederlo per sbaglio non sapendo fosse un musical, genere che detesto! ho trovato bravissimo lui come pianista, odiato profondamente il personaggio di lei che racchiude la tipica donna finta alternativa che deve uccidere i sogni degli altri per stare meglio con se stessa per poi davanti al lusso capitolare e da ultimo, anzi in primis, ringraziato il cielo che non fosse un vero musical, senno’ gia’ io e il mio amico stavamo meditando come fuggire in un’altra sala non visti (con la security indiana che ti porta via pure accendini e snack, figuriamoci!)

    • claudia mastro

      23 Gennaio 2017 at 21:28

      si lei davvero un anno dopo che era diventata praticamente il genere di donna che perculava

      poi bo diventata cos’ famosa in 10 mesi?

      • Nadia Vitari

        24 Gennaio 2017 at 5:03

        ma gia’ da subito, quella che fa la goodie goodie ma cerca i realta’ solo la fama e i soldi, ma solo se capitano a lei mentre quello che faceva lui non andava mai bene e lo criticava dietro le frasi populiste… tipica donnina che infatti alla fine ha scelto altro… non capisco se non e’ piaciuta a me perche’ non amo questo genere di donna comune mentre al regista e agli spettatori piace cosi’ e si sono immedesimati oppure e ‘ un pensiero comune, perche’ vedo che ovunque il film viene osannato ma nessuno muove mai critiche al personaggio femminile …

  3. irene

    21 Gennaio 2017 at 11:14

    Gia’ il trailer mi ha tolto una qualsiasi voglia di vedere questo film

    • claudia mastro

      23 Gennaio 2017 at 21:26

      ah cavolo nel trailer ci sono almeno 5 scene che nel film non ci sono ahahahahha!!!!!

  4. Lella

    27 Gennaio 2017 at 9:54

    Concordo su tutto! Sono andata a vederlo subito appena uscito, con mille aspettative. Adoro i musical e mi lasciano sempre addosso quella sensazione di leggerezza, apprezzo la musica e i balletti e la bravura degli attori. Ma La La Land mi e’ parso solo un ammasso di stereotipi, per lo piu distribuiti disordinatamente e senza un filo logico. Un inizio noioso, uno sviluppo super confuso e troppo e lungo. Il film forse si salva solo per la conclusione, che lascia spazio a un minimo di riflessione – anche se nulla di eccezionale. Pessimi gli attori. Non condivido la spiegazione per cui “utilizzare due attori mediocri non fa altro che redere piu’ reale e accessibile la vicenda”. E’ un musical, accidenti, lo si apprezza per il talento dei protagonisti! C’e’ un abisso anche solo confrontando Emma Stone (assolutamente non adatta alla parte) con Maryl Streep in Mamma Mia. Una vera delusione. Non merita assolutamente 14 Oscar. O forse sono io, visto che alla fine del film tutti piangevano emozionati e appena ho espresso il mio pensiero mi hanno fulminato come se fossi matta!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Gossip Italiano

Advertisement
To Top